La smart home punterà sulla salute – #salute #smarthome

La smart home punterà sulla salute

La smart home punterà presto alla salute, con dispositivi integrati nelle abitazioni per teleassistenza e telediagnosi: lo svela un convegno di produttori.

Monitoraggio salute

Non si può dire che l’universo della smart home non sia in deciso fermento. Tutti gli analisti sono concordi nell’affermare che il 2015 sarà l’anno delle case intelligenti, tra scommesse su lampadine intelligenti, rilevatori di fumo, strumenti per la cucina e l’energia.

Qualche timida apparizione nei negozi la si è già vista nel corso del 2014, come con i rilevatori intelligenti di monossido di carbonio o i tanti device wearable in grado di misurare alcuni parametri biometrici dell’utente, dalla pressione sanguigna alla temperatura, passando per la frequenza cardiaca e molto altro ancora. In un futuro non troppo remoto, però, potrebbero essere ben altri i dispositivi a prova di paziente e medico.

-> Condividi su Twitter <-

Difficile, però, che gran parte di queste idee vengano realizzate già dal 2015, anche se qualche progetto è già al via. Un esempio? L’anno in arrivo potrebbe essere quello di cyclette e tapis roulant interattivi, sempre collegati con medici e trainer per il controllo del perfetto allenamento.

Rispondi