#Stampante3D per riparare le #ossa rotte

Stampanti 3D per riparare le ossa rotte


Un team della University of Nottingham ha inventato una “pasta” da stampare in tre dimensioni e da iniettare nelle ossa rotte per accelerare la guarigione.

Play Dough

Chi ha la sfortuna di imbattersi in una frattura è costretto ad affrontare un lungo periodo di stop, a causa della necessaria ingessatura e della successiva riabilitazione. In futuro le cose potrebbero andare diversamente, grazie all’impiego della tecnologia. Su queste pagine abbiamo già visto il progetto basato sulle stampanti 3D e finalizzato alla realizzazione di un tutore da indossare più comodo rispetto a quelli odierni, ma quello di oggi va addirittura oltre e punta direttamente alla riparazione delle ossa.

-> Clicca e condividi su Twitter! <-

La "schiuma" stampata in 3D per riparare le fratture ossee

Altri vantaggi del progetto sono rappresentati dal fatto che la produzione della “schiuma” può essere effettuata a temperatura ambiente, con l’ausilio di una stampante 3D tradizionale e a costi relativamente bassi.

Articolo completo

Rispondi